Il mondo a 3 minuti dall’apocalisse

Mancano solo tre minuti alla mezzanotte nucleare. Le lancette del cosiddetto “Doomsday Clock”, l’orologio dell’apocalisse, sono state spostate in avanti l’anno scorso dal Bullettin of Atomic Scientists che non ha ritenuto di portare indietro le lancette dopo l’accordo sul nucleare iraniano. Di contro, infatti, il gruppo di monitoraggio scientifico istituito all’indomani della Seconda guerra mondiale calcola le tensione nell’Estremo Oriente e l’attivismo nucleare della Corea del Nord. I membri del comitato scientifico hanno anche emesso un comunicato.

«Anche se siamo rimasti colpiti dall’accordo con l’Iran, le tensioni tra Stati Uniti e Russia sono cresciute a livelli che ricordano i peggiori periodi della Guerra Fredda. Inoltre continuano i conflitti in Ucraina e Siria, accompagnati da pericolose provocazioni e calcoli azzardati, con la Turchia, aderente Nato, che abbatte un aviogetto militare russo impegnato nel teatro siriano, il direttore di un’agenzia di stampa governativa russa che minaccia di trasformare gli Stati Uniti in cenere radioattiva». Anche sull’altra grande minaccia per la Terra, il riscaldamento climatico, il “promettente” segnale dell’accordo di Parigi «cade però alla fine dell’anno più caldo mai registrato sulla Terra che corrisponde a un grado Celsius maggiore dei livelli anteriori alla rivoluzione industriale».

Fonte

Tags: