Padova, subappalto a Expo: azienda avanza 900 mila euro

L’azienda Lacs di Rubano (Padova) sta ancora aspettando il pagamento per i lavori svolti a Expo 2015, dove ha realizzato gli asfalti colorati di piazza Italia e i percorsi all’interno del quartiere espositivo a Milano. Il tutto tramite un subappalto della Mantovani, per il valore complessivo di 1,5 milioni di euro. Dei quali Lacs non è riuscita ad incassare  per ora nemmeno la metà, neanche dopo che nello scorso novembre un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo ha riconosciuto le ragioni dell’azienda di Rubano che aveva evaso le ultime fatture nell’aprile 2015.

Per comprendere la gravità della questione, basta considerare che l’azienda (che ha nove dipendenti) ha un fatturato annuale medio di 2 milioni di euro. E il credito presso Mantovani ammonta a 900 mila euro. «Qui il caso è generale – ha dichiarato al Mattino Andrea Salvato, titolare della Lacs insieme al fratello – non c’è tutela giuridica per chi lavora seriamente. In pratica, il contenzioso in atto tra Expo Spa e Mantovani sui costi aggiuntivi ha finito per stritolare noi».