Salute, picco influenza e c’è un morto

Arriverà a metà febbraio il picco dell’influenza stagionale in Veneto, secondo le previsioni dei tecnici dell’assessorato regionale alla Sanità basate sui dati relativi all’incidenza epidemica della malattia. Nel frattempo si è registrato anche nell’ultima settimana un aumento dei malati che raggiungono quota 19 mila, cioe 38,3 ogni mille abitanti, con la fascia d’età più colpita che è anche quest’anno quella tra gli 0 e i 4 anni, mentre fortunatamente è ancora bassa la diffusione tra gli anziani.

«La Sanità veneta è attrezzata ed ha tutta l’esperienza pregressa per rispondere al meglio a tutte le situazioni – ha detto al Gazzettino l’assessore alla Sanità Luca Coletto – anche le più complesse, che può determinare una malattia stagionale». Ma nel frattempo si conta anche un decesso: si tratta di una donna sessantunenne di Padova, già affetta da una patologia al sistema immunitario.

Tags: ,