Fumo, Bragantini (Fare): «Oms vieti film Disney»

«L’Organizzazione Mondiale della Sanità vuole vietare ai minori i film che contengono scene in cui gli attori fumano? Non farebbe altro che accentuare il problema dato che, com’è risaputo, ciò che è proibito attrae ancora di più, ed in questo caso il fascino dell’illegalità aumenterebbe i danni provocati dalla sigaretta». Così Matteo Bragantini, deputato di Fare che aggiunge: «Piuttosto, perché non pensare di introdurre durante l’intervallo un mini-trailer che proietti le immagini degli attori più celebri deceduti a causa del fumo? I primi che mi vengono in mente sono Eric Lawson, il “cowboy” della Marlboro, e Humphrey Bogart».

«Vietare la visione delle sigarette ai minori, inoltre, stravolgerebbe completamente il senso del cinema, – prosegue il deputati – che nella maggior parte dei casi vuole raccontare la realtà agli spettatori». Secondo il deputato se l’Oms vuole perseguire questa «strategia», deve allora vietare anche i film in cui gli attori mangiano carne rossa: «Metta al bando pellicole come “La grande abbuffata” di Marco Ferreri e “Ratatouille” della Disney: il topino Remy e l’imbranato chef Alfredo Linguini – conclude il deputato – rappresentano una vera minaccia per i minorenni di tutto il mondo».