Usura, Antonveneta risarcisce imprenditore

Si è conclusa con la consegna di un assegno circolare di 180 mila euro la vicenda che ha visto contrapposti l’imprenditore padovano Gianfranco Simonato e la banca Antonveneta-Monte Paschi Siena. Una vicenda dove era emersa l’usura bancaria e che giudiziariamente è stata seguita dall’avvocato Giuseppe Baldassare legale della Confedercontribuenti. «Il caso di oggi dimostra che i rapporti bancari spesso siano viziati da calcoli non in linea con le norme previste dalla legge», commenta in una nota il presidente di  Confedercontribuenti Veneto.

La sentenza del giudice, giunta in appena 18 mesi, «è il risultato della battaglia di Confedercontribuenti – aggiunge il Presidente Nazionale Carmelo Finocchiaro, che oggi sottolinea come sia una giornata simbolo nella lotta all’usura bancaria», «anticamera – dichiara la coordinatrice nazionale e presidente Anvu-Confedercontribuenti, Franca Decandia –  in moltissimi casi di quella criminale (…) lanciamo un appello a tutti i Veneti per prendere coscienza del fenomeno criminale fortemente presente al Nord -conclude – presto attiveremo uno sportello antiusura in quel Comune del Brenta, dove la presenza criminale è rilevante».