Treviso, squillo gelosa aggredisce rivale in amore

Prima tenta di aggredire la nuova compagna del suo ex fidanzato nel locale in cui lavora come lap dancer, poi le danneggia l’auto e infine irrompe di notte nella sua abitazione distruggendo ogni cosa, tanto che la vittima è stata costretta a nascondersi in bagno e da lì chiedere l’intervento dei carabinieri. Protagonista della vicenda, raccontata dalla Tribuna di Treviso, una prostituta trentenne di origini brasiliane residente a Spresiano, incapace di accettare la fine della relazione con l’oramai ex amante, un carabiniere in servizio nella Marca.

La donna è stata arrestata domenica notte dopo l’ennesimo raptus di gelosia e processata per direttissima per i reati di violazione di domicilio aggravata e danneggiamento. Il giudice ha disposto l’obbligo di dimora nel comune di Spresiano e il divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 19 alle 7 del mattino. Il timore è che, accecata dalla gelosia, possa ripetere quanto già commesso.

Fonte

Tags: