Manager Moncler ucciso per 2.000 euro

Ad uccidere con tre colpi di pistola alla testa Ezio Sancovich, consulente della Moncler, è stato un ex socio in affari, l’imprenditore di Martellago Renato Rossi, titolare di un’azienda di Piove di Sacco. I due hanno litigato per il mancato rientro di un debito – circa duemila euro – che l’assassino aveva nei confronti del consulente. Rossi è stato arrestato per omicidio volontario dopo aver confessato davanti al pubblico ministero.

«Non ricordo tutto quello che è accaduto – ha raccontato Rossi ai carabinieri – Siamo saliti sull’auto di Ezio. Lui avanzava dei soldi, circa duemila euro. Abbiamo discusso, lui mi ha anche detto di scendere». Rossi ha negato di possedere pistole, ma i carabinieri hanno accertato che l’uomo è un appassionato di armi e che in casa ne possiede diverse. Nella versione dell’imprenditore, ci sarebbe stata una colluttazione con Sancovich, che gli avrebbe puntato contro l’arma per primo, dopodiché Rossi afferma di non ricordare più niente, fino alla fuga a piedi.

Fonte

Tags: