Ospedale Padova, Boron (Lega): «svolta storica»

«Soddisfazione, certo, perché oggi il comitato di Coordinamento presieduto dal Presidente Zaia  ha dato l’avvio nei fatto alla realizzazione del nuovo Policlinico di Padova, il futuro polo di eccellenza sanitaria del Nordest e punto di riferimento  della sanità internazionale». Fabrizio Boron, presidente della V Commissione del Consiglio regionale del Veneto non nasconde il suo stato d’animo per quella che definisce «una svolta a lungo attesa e che oggi – ha detto Boron –  grazie al presidente Zaia e all’intero comitato di coordinamento, ha posto le basi per un’opera che rilancia il ruolo di Padova, della sua Università e del Veneto nella sanità di eccellenza.  Accantonate definitivamente altre ipotesi, il Policlinico si farà a Padova Est- San Lazzaro».

«Come ha detto il sindaco Bitonci – continua Boron – l’area scelta è disponibile e ciò consente un risparmio di tempi oltre che nei costi. Il Veneto è ai vertici delle classifiche internazionali per la qualità del servizio sanitario pubblico i cui costi sono tra i più bassi in Europa: con il nuovo ospedale patavino, strettamente connesso alla realtà universitaria dunque alla ricerca medico-scientifica tra le più avanzate in Europa, arricchirà il tessuto sanitario veneto nel segno dell’eccellenza e  nel rispetto delle esigenze della popolazione. Zaia ha dimostrato di essere l’uomo giusto per portare in porto questa operazione e di ciò  gli va dato atto, come va riconosciuto il ruolo svolto dal sindaco Bitonci nonché dal professor Rizzuto, rettore dell’Università. Ora si tratta di lavorare alacremente per giungere al più presto a veder realizzato finalmente il Policlinico. Di certo oggi è una giornata storica, non solo per Padova ma per l’intero Veneto».

Tags: ,