Asco Holding, 6 Comuni vendono quote

I Comuni soci se ne vanno da Asco Holding. Dopo che il Comune di Cornuda ha venduto il suo 0,46% alla società udinese Blue Energy per un controvalore di 1,8 milioni di euro, altri cinque (Santa Lucia di Piave, Cison di Valmarino, Pieve di Soligo, Breda di Piave e Follina, tutti nel Trevigiano) a marzo metteranno in gara un pacchetto di quote che vale l’8,6% per un valore di 26,9 milioni. Sebbene l’obiettivo primario dei soci-sindaco sia quello di fare cassa, questi Comuni non metteranno però sul piatto l’intero pacchetto, scegliendo di restare comunque presenti nella compagine sociale.

«Se cinque o sei Comuni se ne vanno non perdo il sonno – commenta sul Corriere del Veneto la presidente di Asco Silvia Rizzotto (in foto) – e ora come ora non possiamo che stare a vedere chi saranno i nuovi partner. Le quote in gioco sono ancora minime, non ho motivo di preoccuparmi. Rimanere ben fermi in Asco Holding – conclude Rizzotto – è sempre e soltanto un vantaggio».