Ascom e Assonautica: mobilità ecologica a Venezia

Ascom Venezia e Assonautica Venezia hanno inviato un appello al sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e al governatore del Veneto Luca Zaia per far arrivare anche a Venezia i fondi per la mobilità sostenibile. Ascom e Assonautica chiedono che sia destinata al capoluogo lagunare una parte dei contributi messi a disposizione dal ministro all’Ambiente Gian Luca Galletti (35 milioni) per combattere l’emegenza smog. 

Secondo le due associazioni, Venezia soffre di enormi problemi di inquinamento dovuti all’imponente flotta di mezzi acquei e ai motori ormai obsoleti delle imbarcazioni. Ascom e Assonautica chiedono dunque lo sblocco di risorse per svecchiare il parco dei mezzi pubblici e per l’installazione di propulsioni ecologiche sui mezzi in circolazione, sia pubblici che privati. «La mobilità acquea – dice il presidente di Assonautica Roberto Magliocco in una nota-, non ha avuto finora l’attenzione che merita». Le due associazioni sono impegnate da tempo nella progettazione di motori ibridi diesel-elettrici. «La tecnologia per rendere possibile questa trasformazione ecologica dei mezzi c’è – spiega Magliocco –  ma sono necessari contributi e incentivi».