Onè di Fonte (Tv), suore: 200 profughi sono troppi

È caos sull’accoglienza dei profughi a Treviso.  I posti messi a bando dalla prefettura solo parzialmente coperti (892 posti su 1.428 posti messi a bando, il 60%) e l’accoglienza diffusa stenta a decollare. Tra i soggetti che accoglieranno c’è Senis Hospes che è pronta a gestire 228 migranti nell’ex convento delle suore di Maria Bambina in via Roma a Onè di Fonte.

Ma si apre il caso. Il sindaco ha infatti ricevuto una lettera dall’istituto religioso proprietario dell’immobile che ribadisce che «la congregazione ha indicato un’ospitalità massima di 50 persone, considerando impropria un’ospitalità superiore, di cui non era a conoscenza». «Nemmeno i proprietari sapevano le intenzioni di portare 228 persone – commenta il sindaco Massimo Tondi sulla Tribuna -. Siamo preoccupati per il disagio che verrà a crearsi: convocherò un assemblea pubblica e un consiglio comunale straordinario».