Quadri rubati, Tosi fa causa a Sicuritalia

Il Comune di Verona ha avviato un’azione legale contro Sicuritalia, l’agenzia cui era stata affidata la sicurezza del Museo di Castelvecchio. Sicuritalia è considerata responsabile di «una serie innumerevole di omissioni» nelle procedure di vigilanza che hanno portato, il 19 novembre scorso, alla rapina durante la quale vennero sottratte 17 opere d’arte.

Già 4 giorni dopo la vicenda, ricorda il sindaco Flavio Tosi sul Corriere del Veneto, il Comune aveva contestato a Sicuritalia «la violazione degli obblighi di sorveglianza» con la cosiddetta messa in mora (e con l’ipotesi di un’azione risarcitoria) per i danni «a qualsiasi titolo subiti dall’amministrazione». A quelle contestazioni, l’agenzia non avrebbe mai risposto, nonostante un sollecito.