Sanità, Pd: 96 milioni da Roma, Zaia ringrazi Renzi

«Zaia chieda scusa. Dopo mesi e mesi di manfrine lamentose sui tagli del governo alla sanità regionale, finalmente le frottole sono state smascherate ed è stata detta la verità: il Veneto porta a casa da Roma ben 96 milioni in più rispetto al 2015. Se questi sono i tagli, ben vengano: il presidente dovrebbe ringraziare il governo». La presa di posizione è del vice capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Piero Ruzzante (foto), e del vice presidente della Commissione Bilancio, il democratico Stefano Fracasso.

«A questo risultato – proseguono – vanno aggiunti quei 1,1 miliardi di euro di cassa che il governo nazionale ha liberato dal Patto di Stabilità e di cui il Veneto beneficerà. Stanziamenti molto importanti che verranno destinati ad associazioni impegnate del sociale, agli enti locali e per il pagamento dei debiti alle imprese. Insomma un pacchetto di assoluto rilievo, in grado di tamponare le falle del bilancio regionale che, soprattutto sul fronte del Sociale, in questi ultimi anni si è dimostrato sempre più avaro».