Pedemontana, primo tratto entro fine 2016

Entro la fine dell’anno verrà inaugurato il primo tratto della Superstrada Pedemontana Veneta. L’annuncio è arrivato ieri dal commissario Silvano Vernizzi a margine di un incontro che riguardava le censure che la Corte dei Conti ha imposto ad alcuni enti, imponendo dai 30 ai 180 giorni di tempo per recepire le valutazioni dei magistrati contabili. «Ma a noi non è stato contestato nulla, tanto che non ci viene addebitato alcun danno erariale, per cui andiamo avanti speditamente coi lavori», ha spiegato al Corriere del Veneto il commissario Vernizzi.

«Le loro sono opinioni – ha aggiunto, rispondendo ai pareri sulla deroga alla legge obiettivo – come lo è la mia. E io penso che, senza il ricorso a procedure eccezionali, i cantieri non sarebbero mai stati aperti. Detto questo, funzioni e costi sono stati definiti nell’ordinanza di nomina, non li abbiamo decisi noi». Vernizzi e i suoi collaboratori, l’ingegnere Giuseppe Fasiol e l’avvocato Paola Furlanis, condividono soltanto un punto della relazione della Corte dei Conti: «quella sui controlli carenti, ma non è certo rivolta a noi, bensì alla Protezione Civile e al ministero delle Infrastrutture. Anche per me non è bello che la direzione lavori sia scelta da chi fa l’opera, ma è la legge a prevederlo».