«La tecnologia ci farà evolvere in una nuova specie»

Un futurologo ne è certo: la natura umana sta cambiando, si sta evolvendo con lo sviluppo tecnologico. Tutti i nostri pensieri e le nostre esperienze potranno essere caricati e archiviati online, per le generazioni future, e nel 2050 gli esseri umani e i computer potranno unirsi grazie all’evoluzione tecnologica.

Lo scienziato autore di questa dichiarazione è il dottor Ian Pearson: «Entro i prossimi 35 anni c’è una possibilità molto reale che i nostri pensieri siano online – ammette Pearson al Daily Mail – Inoltre, i nostri animali domestici potrebbero parlare con noi. Arricchendo il nostro corpo con collegamenti a dispositivi tecnologici le persone potrebbero essere più intelligenti, più emotivamente sofisticate, più connessi socialmente. Abbracciando la tecnologia più avanzata gli esseri umani potrebbero diventare androidi. L’Homo sapiens potrebbe essere sostituito dallo Homo optimus».

Tags: