Regeni, Cisl: meraviglioso giovane del Nordest

«Siamo rimasti colpiti e addolorati dalla uccisione di Giulio Regeni e ancora di più dalle notizie che questo nostro giovane sia stato oggetto di torture da parte dei suoi assassini». Lo afferma Onofrio Rota, segretario generale aggiunto Cisl del Veneto. «Giulio era uno dei rappresentanti – prosegue Rota – di quella meravigliosa gioventù italiana e del Nordest che della globalizzazione ha saputo prendere il meglio abbinando la formazione internazionale negli studi alla attenzione per i diritti sociali nel mondo. A lui va il nostro ringraziamento per il difficile e pericoloso lavoro di ricerca svolto tra i liberi sindacati in Egitto».