BpVi, crediti deteriorati salgono a 355 milioni

Peggiora nel terzo trimestre del 2015 la qualità del credito della Popolare di Vicenza. Nel periodo giugno-settembre, emerge da un documento dell’istituto, i crediti deteriorati netti hanno registrato un incremento di 355 milioni di euro, passando dal 17,18% al 18,97% dei crediti netti alla clientela, a causa soprattutto di un forte aumento delle inadempienze probabili, cresciute di 316,3 milioni (+11,8%), e in misura più contenuta delle sofferenze (+42,1 milioni, +2,4%). A causa dell’aumento dei crediti deteriorati, il rapporto di copertura è sceso a fine settembre al 38,38%, dal 39,57% segnato a fine giugno.