BpVi, verifica Consob su valore quota Cattolica

La Consob accende un faro sulla valutazione, da parte della Banca Popolare di Vicenza, della quota del 15% in Cattolica Assicurazioni. L’autorità di Borsa, emerge da un supplemento ad alcuni prospetti della banca, ha infatti avviato lo scorso 19 gennaio un’ispezione allo scopo di «acquisire documenti e informazioni concernenti i rapporti» tra la banca e la compagnia veronese e la «valutazione della partecipazione» in bilancio. Nella semestrale al 30 giugno scorso la quota in Cattolica, con cui la Popolare di Vicenza ha una partnership di bancassicurazione, era valutata 388,1 milioni di euro, a fronte di un fair vale di 186,6 milioni di euro. In relazione alla partecipazione si segnalava allora «come l’analisi dell’andamento del prezzo di Borsa del titolo Cattolica e del target price degli analisti non ha evidenziato l’esistenza di indicatori di perdita». Nel corso del primo semestre del 2015, riportava la semestrale, il titolo era salito da 5,5 a 7,1 euro e il target price degli analisti da 7,2 a 8,5 euro. La Popolare di Vicenza ha in carico le azioni di Cattolica Assicurazioni a circa 14,7 euro l’una a fronte di un valore sceso oggi, complice il crollo della borsa, a 5,5 euro.

Tags: ,