Municipalità Venezia, Pd: Brugnaro smantella tutto

«E’ molto preoccupante che nel Comune capoluogo di regione sia in atto una vera e propria azione di smantellamento istituzionale come quella intrapresa dal sindaco Brugnaro nei confronti delle Municipalità. Questa iniziativa del primo cittadino va in senso contrario alle leggi sui sistemi di partecipazione dei cittadini e, se attuata, segnerebbe una deriva democratica inaccettabile». La presa di posizione è dei consiglieri regionali veneziani del Pd, Bruno Pigozzo (foto) e Francesca Zottis.

«Si può certamente discutere e lavorare attorno ad una riforma delle Municipalità, che consenta a questi presìdi territoriali di guadagnare maggiore incisività nell’esercizio del proprio ruolo e nel rapporto diretto con i cittadini. Ma una città importante come Venezia non può diventare terreno da far west in cui un giustiziere decide di demolire le istituzioni democraticamente elette. Diventa dunque doveroso che venga messo un stop a quello che si sta profilando come un eccesso di potere», concludono i consiglieri.