Toni, il nuovo segretario é “Lega old style”

Chi è il nuovo segretario nazionale della Liga Veneta, Giannantonio Da Re, 62 anni, eletto ieri per acclamazione al congresso del partito a Verona? Fedelissimo di Gian Paolo Gobbo e già leader dei bossiani trevigiani, Da Re ha cominciato la sua ascesa ai vertici regionali del Carroccio a fine 2013 quando si schierò contro l’allora segretario Flavio Tosi che stava decapitando i vertici provinciali a lui non graditi. In passato il neo-segretario aveva ricoperto le cariche di sindaco di Vittorio Veneto e quella di consigliere regionale. Secondo il profilo tracciato la Tribuna, Da Re predilige un partito popolare: territorio, amministrazione locale, partite Iva e artigiani sono le sue parole d’ordine. Su sicurezza, criminalità e immigrazione sregolata, “Toni” è per la tolleranza zero seppur evitando i toni da pistolero.

Essendo figlio di partigiani, Da Re è attento al sociale ma è critico verso gli apparati dello Stato e la burocrazia. Alla grande finanza e alle fondazioni preferisce casseforti del territorio (modello Ascopiave) mentre sulle alleanze politiche è pragmatico: Lega da sola alle elezioni, scetticismo verso Forza Italia e moderati, alleanza con il Pd sui temi strategici.