Belluno-Feltre, Marangoni nuovo vescovo

Monsignor Renato Marangoni, vicario episcopale per la Pastorale della Diocesi di Padova, è stato nominato nuovo vescovo di Belluno-Feltre. La nomina da parte di Papa Francesco è stata comunicata anche nel corso di una conferenza dal vescovo di Padova, don Claudio Cipolla.
«Sono molto emozionato e ce la sto mettendo tutta per gestire questa grande emozione – ha detto mons. Marangoni – la virtù che cercherò di perseguire con tutte le mie forze è quella di “essere uomo” ovvero riconoscere l’autenticità di quello che sono chiamato ad essere, a fare, a condividere insieme. Mi piacerebbe molto riuscire ad essere autentico».

Al nuovo vescovo è giunto il saluto del governatore del Veneto Luca Zaia: «un caloroso augurio al nuovo vescovo di Belluno-Feltre, mons. Renato Marangoni, un veneto che saprà interpretare e guidare la storica diocesi alpina del Veneto. Nel ringraziare con profonda riconoscenza mons. Andrich per la grande sensibilità sociale e lo spirito di collaborazione con le istituzioni con cui ha retto la chiesa bellunese e feltrina – prosegue – sono certo che le 158 parrocchie della provincia bellunese in mons. Marangoni troveranno un pastore attento, sensibile alle trasformazioni sociali in atto e alle nuove sfide poste dalla montagna, prime tra tutti la difesa della propria identità e specialità. Da presidente – conclude Zaia – assicuro al nuovo pastore di Belluno tutta la collaborazione della massima istituzione regionale per il suo mandato e per valorizzare, nel rispetto dei reciproci ruoli e ambiti, identità, specificità e autonomia delle comunità che abitano le cosiddette “terre alte”, dalle quali hanno tratto origine e formazione tanti veneti ora emigrati in tutto il mondo, e che continuano a testimoniare con spontaneità solidarietà, coesione e capacità di accoglienza».

Tags: ,