Aggressione a Treviso, nessuna “squillo”

In relazione all’articolo dal titolo “Treviso, squillo gelosa aggredisce rivale in amore”, pubblicato da questo giornale online il 2 febbraio scorso riprendendo un articolo del quotidiano La Tribuna di Treviso di quel giorno (fonte citata esplicitamente nel testo), ci viene chiesto dall’avvocato Marta Scattolin di precisare e/o rettificare che la donna, arrestata nella notte di domenica 31 gennaio con l’accusa di violazione di domicilio aggravata e danneggiamento per cui il giudice ha disposto l’obbligo di dimora, contrariamente a quanto riportato, svolge l’attività di barista con regolare contratto di lavoro in un locale di Spresiano (Treviso).

Tags: ,