Ospedale Vicenza, rimossi 3 dirigenti

Terremoto ai vertici dell’ospedale San Bortolo di Vicenza. Il dg Giovanni Pavesi ha azzerato i vertici aziendali: cambiano incarico e sede l’ex direttore sanitario Ennio Cardone, l’ex direttore medico Gilberto Bombace, l’ex capo del Cup Gianferruccio Dal Corno. I provvedimenti sono legati al caso della sospensione  delle visite oncologiche di controllo. Una decisione che, secondo ispettori e Regione, sarebbe stata ingiustificata. Sarebbero state rilevate infatti gravi responsabilità sul fronte organizzativo e della comunicazione da parte della direzione dell’Ulss all’epoca, una sorta di “culpa in vigilando” secondo il Giornale di Vicenza.

Cardone, viene rimosso dal posto di direttore medico ed è trasferito al dipartimento di prevenzione di via IV Novembre, dove andrà a dirigere il Sisp, il Servizio di sanità e igiene pubblica. Bombace va invece alla direzione medica dell’ospedale di Noventa. Dal Corno viene infine riassegnato ad Arzignano alla direzione del Cup della 5. Per Cardone e Bombace il dg potrebbe aprire anche un procedimento disciplinare. La stessa cosa, sulle indicazioni del rapporto degli ispettori, è probabile che scatti per Marcella Gulisano, la primaria facente funzioni che decise di sospendere le visite. Alla direzione medica arriva intanto Romina Cazzaro, in servizio all’Ulss 5.