San Valentino, le 5 rivincite dei single

E’ una settimana dura questa per i single incalliti, ma ci sono sempre degli ottimi motivi per essere felici, anche se non si fa altro che parlare di San Valentino e di quanto amore ci sia nell’aria, per gioia di ristoratori e gioiellieri soprattutto. E mentre domenica tutti si scambieranno baci e promesse d’amore più o meno sincero, tu, caro single, pensa a questi ottimi motivi per esultare:

1 – RISPARMIO NON DA POCO e AUTOREGALO perché se a San Valentino ti presenti dalla fidanzata come minimo senza mazzo di fiori (che in questi giorno costano più dell’intero arredamento di casa firmato Ikea) e un regalino, sei spacciato. Tutto quello che risparmi in regalo, fiori e cena diventa automaticamente un autoregalo da farsi il prima possibile: abbigliamento o una tv da 60 pollici per guardare la partita in santa pace.

2 – PUOI PROVARCI CON CHIUNQUE RESPIRI perché non c’è nulla che ti obblighi a comportarti bene. Nessuno ti proibirà di fare il filo alla cameriera nei locali e guardare dentro la scollatura della commessa del negozio di scarpe, quando si piega per prendere la scatola di un paio di sneakers. E’ un duro compito, ma provarci con chiunque vale ancora di più a San Valentino.

3- STARE TUTTO IL GIORNO IN PIGIAMA senza nessun pensiero su “che cosa mi metto”. Come ogni altra santa domenica, il divano è tuo e guai a chi te lo tocca. Potrai stare in pigiama, coi calzini spaiati e senza doverti ricordare di portare in pulitura la giacca e far stirare da tua madre la camicia buona.

4- NON DOVER ORGANIZZARE UNA SERATA FANTASTICA con tanto di cena costosissima in locale rinomato e consegna del regalo per mano di un paggetto con coroncina in testa e damigelle che lanciano petali di rose rosse, ( sempre quelle che costano come tutto l’arredamento di casa) e concludere la serata con una passeggiata romantica con fuochi d’artificio finali. Nessuno sbattimento per il single, ma è questo che le donne che hanno visto troppe puntate di Beautiful si aspettano dai loro fidanzati. E non dimenticate, niente foto sdolcinata su Facebook!

Tags: