Gaiarine (Tv), è scontro sul pirogassificatore

Il Consiglio comunale di Gaiarine (Treviso) si è svolto sotto l’attenzione di oltre 200 cittadini, molti dei quali sono dovuti restare fuori dalla sala che era già piena all’ora di inizio del Consiglio straordinario. Motivo del diffuso interesse l’argomento all’ordine del giorno, ovvero la presentazione del progetto del pirogassificatore. «L’incontro doveva essere organizzato in una sala più capiente» è la critica diffusa tra i cittadini, che hanno dato vita ad una protesta avviata dagli ambientalisti dell’associazione Amica Terra già nelle settimane scorse.

Sulla spinta dei numerosi gaiarinesi che si erano detti preoccupati per l’impatto dell’opera, le opposizioni avevano chiesto il consiglio straordinario. Che però a loro avviso ha rischiato di trasformarsi in uno spot per l’azienda che ha presentato il progetto dell’opera. «Era giusto che su quest’opera ci fosse subito un dibattito politico, un confronto interno al consiglio comunale – ha spiegato alla Tribuna il consigliere di minoranza Federica Capuzzo, capogruppo di “Esserci” – non ha senso che la serata sia monopolizzata dai tecnici della Cortus Energy Italia».