«Galan come Satana», parroco a giudizio

L’ex governatore del Veneto Giancarlo Galan si è opposto all’archiviazione del procedimento penale per diffamazione nei confronti di don Francesco Bonsembiante, il parroco di Torre (quartiere del capoluogo euganeo) che aveva portato come esempio la vicenda giudiziaria di Galan durante un’omelia domenicale su «Satana, corrotto e tentatore». Sulla colpevolezza di don Francesco è chiamata a pronunciarsi il gip Cristina Cavaggion, secondo quanto riportato dal Mattino di Padova.