Dissesto idrogeologico, a rischio 4 comuni su 5

Alla presentazione del dossier “Le città italiane alla sfida del clima”, realizzato dal Ministero dell’Ambiente in collaborazione con Legambiente, sono stati forniti i dati sulle zone a rischio di dissesto idrogeologico del nostro Paese. L’81,2% dei comuni italiani si trova in aree a rischio e in queste zone abitano 6 milioni di persone, il 10% della popolazione italiana. Fra il 1944 e il 2012 sono stati spesi 61,5 miliardi di euro per far fronte ai danni provocati da eventi estremi sul nostro territorio.

I cambiamenti climatici, uniti a un’edificazione selvaggia, hanno provocato gravi disagi, ingenti perdite economiche e 5459 vittime dal 1950 al 2015, in circa 4000 eventi fra frane ed alluvioni. Negli ultimi 5 anni, inoltre, si sono moltiplicati gli episodi di allagamento anche nelle grandi metropoli impermeabilizzate da decenni di cementificazione: in un lustro ci sono stati 91 giorni di stop a metropolitane e treni urbani nelle principali città italiane e 43 giorni di blackout elettrici.

Fonte

Tags: