Trenitalia, controlli a tappeto in Veneto

Oltre 35mila controlli nell’ultima settimana condotti da 33 agenti di Trenitalia, provenienti anche da altre regioni, divisi in 5 pool e concentrati su 213 treni regionali del Veneto, ritenuti più sensibili al fenomeno dell’evasione. Il bilancio dell’ultima settimana di attività antievasione condotta da Trenitalia Regionale in Veneto ha visto allontanate prima di salire a bordo oltre 2000 persone non in regola con il biglietto, venduti 375 ticket, rilevata un’evasione superiore al 7%. Incassati circa 5.600 euro ed emesso 123 verbali di accertamento per circa 19.500 euro.

I controlli, resi veloci ed efficaci dalla presenza contemporanea di più agenti, sono effettuati sui treni e nelle fasce orarie considerate a maggior rischio evasione ed hanno interessato tutte le linee venete. Le attività si sono svolte anche nelle stazioni di Venezia Santa Lucia, Padova e Verona dove, durante le fasi di salita, sono state allontanate oltre 2000 persone prive di biglietto. I pool costituiti da più persone acquistano anche una funzione dissuasiva nei confronti di possibili reazioni aggressive. Nonostante questo sono stati 17 i casi in cui è stato chiesto l’intervento della Polfer.