«Io vicentino musulmano, il crocifisso non mi infastidisce»

Miah Muhammed Harun è il nome del capolista di “Shapla”, una delle sigle elettorali che si sono candidate per il futuro consiglio degli stranieri di Vicenza. Harun, originario del Bangladesh, ha 54 anni e vive a Vicenza dal 1994. Di mestiere fa l’ambulante, è sposato ed ha quattro figli. Al Giornale di Vicenza ha detto di essersi candidato perchè «purtroppo non ho mai avuto l’opportunità di votare», anche se «abito qui da una vita».

Harun, che è musulmano, è convinto che a Vicenza non ci sia razzismo e aggiunge: «nessuna religione accetta la violenza e l’odio». E riguardo alla polemica sui crocefissi e i presepi a scuola dice semplicemente: «io non la capisco: a me o ai miei figli non danno fastidio nè il crocifisso nè il presepe», anche se crede che sarebbe utile insegnare tutte le religioni nelle scuole. Perchè «la conoscenza degli altri è importante per capirsi».

Tags: ,