Benetton, nuovo socio “forte” per rilancio

Ritorno alla crescita e apertura del capitale fino al 50% delle quote ad un nuovo socio dalle spalle forti. questi gli ingredienti messi sul piatto del rilancio di Benetton dal nuovo ad Marco Airoldi (foto). Il gruppo di Ponzano Veneto (Treviso) punta infatti ad espandere il proprio business nei mercati finora inesplorati dell’estremo Oriente, Cina in testa. «Ci vorrà ancora del tempo – spiega Airoldi al Corriere Economia  – e non escludiamo un eventuale ritorno a Piazza Affari. Bisognerà comunque aspettare il 2017 Prima gli ingranaggi dovranno tornare a girare a pieno ritmo. L’obiettivo di una generazione di cassa pari a 180 milioni a fine 2017 sarà raggiunto – aggiunge -. Risorse che saranno tutte reinvestite, in larga parte sulla rete commerciale».

Ad oggi il piano di rilancio “On Canvas” incentrato sulla maglieria, è a metà strada e ha portato a ridurre il numero dei marchi a due, United Colors e Sisley. Sono stati inoltre ridotti il numero dei paesi in cui il gruppo operava in maniera residuale e il numero di store (ora sono 5 mila). Il tutto ha portato ad un aumento delle vendite del del 20%. Il completamento del nuovo assetto di governance, iniziato l’anno scorso con il progetto “Ritorno alle origini”, arriverà forse già a primavera con la nomina di un nuovo presidente al posto di Gianni Mion, storico manager del gruppo.

Tags: ,