Pasta ai poveri, Papa benedice chef

Organizzava una raccolta di pasta tutte le domeniche in chiesa per poter sfamare i bisognosi e per questo atto di solidarietà è stato premiato da papa Francesco con un rosario e una benedizione. Succede a Bruno Serato, chef di San Bonifacio diventato famoso per le sue attività di volontariato a fianco dei bambini più poveri.«Sono davvero commosso, incredulo: chi avrebbe mai pensato ad un gesto del genere? – commenta felice sul Giornale di Vicenza – avevo scritto al Santo Padre e al suo elemosiniere per spiegare il progetto “Power of pasta” che avevo presentato ad Expo al forum dei pastai italiani».

«Partendo da un ragionamento sulle proprietà nutritive della pasta, uno degli alimenti più sostenibili, ho lanciato l’idea di trasformare le parrocchie in luoghi di raccolta di pasta da destinare ai bisognosi .In pratica si chiede ai fedeli di portar con sè un pacco di pasta quando vanno alla messa la domenica. Penso che se ogni parrocchia aderisse – aggiunge lo chef – riusciremo a risolvere i problemi di moltissime persone. Come raggiungere tutte le parrocchie? Ho scritto al Santo Padre e all’elemosiniere chiedendo loro, in sostanza, di fare un passaparola». Il progetto di Serato è stato adottato da una rete di 14 strutture che distribuiscono la pastasciutta in 28 location diverse comprese New York, chicago, Texas e Messico. Ad oggi, attraverso questo progetto, sono stati serviti 1 milione e 300 mila piatti di pasta al pomodoro ai più bisognosi.

Tags: ,