Caccia o formazione? Berlato vs Donazzan

E’ scontro in Regione tra l’assessore alla Formazione Elena Donazzan (FI) e Sergio Berlato (Fratelli d’Italia, in foto). La lite è scoppiata sabato sera in Consiglio durante la discussione del bilancio, quand’è passato un emendamento firmato da Berlato che dirotta 500 mila euro dal capitolo della formazione per destinarli al risarcimento dei danni causati dalla fauna selvatica e dall’esercizio della caccia. Tutto ciò all’insaputa della Donazzan la quale era assente alla votazione per un incontro a Schio con l’ambasciatore russo all’Onu.

«Non mi stupisco della mossa di Berlato, che dall’inizio di questa legislatura non sta facendo altro che occuparsi di caccia e attaccarmi – spiega l’assessore al Corriere del Veneto – ma dell’atteggiamento della Lega e della Lista Zaia, che gli sono andate dietro e con i loro voti hanno permesso che passasse l’emendamento, che ci mette in grande difficoltà e mi costringerà ad eliminare alcuni corsi di formazione già previsti, a tutto danno dei ragazzi. Avrei capito togliere i soldi alla scuola per darli alla cultura, ma per darli alla caccia…». Donazzan sostenuta dagli esponenti di Forza Italia, Massimo Giorgetti e Massimiliano Barison, parla di una sessione di bilancio in cui è prevalsa «inesperienza, arroganza e una fretta di cui non si capisce il senso, se non quello di appuntarsi la medaglia di un record assurdo. E intanto a noi restano lo smacco politico e un pasticcio da governare».

Tags: ,