Veneto Banca, incontro (secretato) coi grandi soci

E’ avvenuto ieri un incontro tra i grandi soci dell’istituto di credito di Montebelluna riuniti nell’associazione “Per Veneto Banca” (220 azionisti con un portafoglio complessivo pari all’8% del capitale) e i vertici della banca. La delegazione composta da Diego Carraro (presidente), Loris Tosi (in foto), Matteo Cavalcante (segretario) e Giancarlo Ferretto si è detta soddisfatta al termine del colloquio avuto con il presidente di Veneto Banca Pierluigi Bolla e con l’ad Cristano Carrus. Sebbene entrambe le parti abbiano concordato di non rendere pubblici i dettagli dell’incontro, sarebbe trapelata l’apertura da parte di Veneto Banca rispetto alla richiesta formulata dai grandi soci di far entrare nel cda della banca due membri, uno dell’associazione e un indipendente: «potrebbe esserci questa eventualità, vediamo se questa sarà concreta nelle prossime settimane», ha confermato Cavalcante al Mattino.

D’altro canto sul Corriere del Veneto, il presidente Carraro affossa il progetto di tenere un’assemblea per cambiare i vertici nel caso la richiesta dei due posti in cda non fosse stata accolta: una «soluzione non all’ordine del giorno. Un’iniziativa di quel genere non è necessaria. È stato un incontro eccellente, sereno e distensivo. Ci siamo concentrati su come creare un clima favorevole e di collaborazione con la banca». Secondo il Corriere del Veneto dunqueanche la richiesta dei due rappresentanti pare messa da parte. Possibilità di aperture in questo senso da Montebelluna appaiono remote.