Funerale Bialetti, le ceneri nella moka

Il funerale di Renato Bialetti, “l’omino coi baffi” dei mitici Caroselli, è un’immagine un po’ surreale, curiosa e insieme bellissima. Bialetti è morto ad Ascona e si è fatto cremare lì. Ma per il funerale l’hanno riportato a Casale Corte Cerro, vicino a Omegna, dov’era nato 93 anni fa. Davanti all’altare, fra i fiori, non c’era la solita bara, ma una caffettiera da 24 tazzine, la più grande, con dentro le ceneri di chi l’aveva inventata, prodotta, pubblicizzata, venduta, sicuramente anche amata.

Come riporta Alberto Mattioli per “la Stampa”, a decidere che l’ultimo viaggio l’avrebbe fatto dentro la sua moka sono stati i figli, Alessandra, Antonella e Alfonso. Sopra la moka, l’effige dell’ “omino Bialetti“, che era poi lui in persona, nella caricatura di un altro genio, il fumettista Paul Campani. Al termine della cerimonia, una nipote ha preso la moka sotto il braccio e l’ha portata alla tomba di famiglia, nel cimitero di Omegna.

Fonte

Tags: