Tosi: «Cariverona guarda a BpVi e Veneto Banca»

Dopo aver rinnovato i vertici, Cariverona si appresta a svolgere un ruolo di primo piano nel risiko bancario in Veneto. A tal fine la Fondazione avrebbe una somma pronta, un po’ sotto il miliardo di euro, più il 3,5% in Unicredit. In primo piano c’è la fusione tra Banco Popolare e Bpm  ma il sindaco Flavio Tosi è di diversa opinione: «a livello di mettere risorse -, ha sottolineato Tosi all’Arena, – vedo più probabile che faccia un’operazione nelle due venete in difficoltà, dove tra l’altro c’è maggiore necessità». Leggasi Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Tosi ha detto di essere sempre stato favorevole ad «un’alleanza lombardo-veneta» e di aver sempre «spinto in questa direzione», ma allo stesso tempo ha auspicato «che questa alleanza si possa allargare anche agli istituti veneti», cioè BpVi e Veneto Banca.