Basta bollette, ritorno delle case di paglia

[pro_ad_display_adzone id=”45004″]

Succede a Brione, in provincia di Brescia. Una casa di paglia che non ha bisogno di riscaldamento e rispetta la natura. L’abitazione ecocompatibile sarà pronta tra tre mesi e promette, oltre ai vantaggi per l’ambiente e la riduzione dei costi per le bollette, anche una vista mozzafiato sulle terre della Franciacorta. L’architettura sostenibile sembra un fenomeno inarrestabile che, dopo aver conquistato il resto del mondo, sta prendendo piede anche in Italia.

Alla base di questa vera e propria riscoperta ci sono studi di architettura e associazioni che si dedicano allo sviluppo di soluzioni “green” per l’edilizia. Altamente isolante e materiale di scarto che altrimenti finirebbe inutilizzato, la paglia all’estero è impiegata da secoli nella costruzioni di abitazioni. L’impianto a base di paglia e colonne in legno lamellare è rivestito all’interno di creta cruda e all’esterno di calce, offrendo in tal modo una buona conservazione del calore. Un ruolo importante nel sistema di riscaldamento della casa è affidato al sole. Ci saranno poi un sistema per il recupero dell’acqua piovana, fornelli ad induzione e un impianto fotovoltaico da 6 kilowatt.

 

 

Tags: