Kyenge: «Bitonci degrada Padova»

«La politica di Bitonci, che discrimina i padovani di origine straniera, discrimina tutta la città e tutti i cittadini perché degrada la città a un campo di battaglia, la allontana dall’Europa, la divide e fa male a tutti, senza risolvere un problema che sia uno». Lo ha detto la deputata ed ex ministro Cecile Kyenge (Pd) in conferenza stampa al Caffè Pedrocchi a Padova con il collega europarlamentare Flavio Zanonato. «Il razzismo istituzionale di Bitonci – ha continuato – non fa torto solo a cittadini immigrati, ma a tutta Padova, culla del diritto e dei diritti, sede di una delle più antiche Università del mondo».

Kyenge ha visitato la realtà delle Cucine Popolari della diocesi di Padova, accolta dall’umanità di suor Lia Gianesello. Un esempio di integrazione che serve ed accogliere centinaia di persone al giorno. «L’integrazione e la coesione sociale della città che si accresce con l’integrazione fanno bene alla città. Bitonci, invece – ha attaccato – fa male alla città combattendo contro l’integrazione. Se una persona assume la responsabilità di rappresentare una comunità si deve far carico e governare i problemi, non fomentarli. Se non è in grado di farlo, forse è meglio che cambi mestiere».