Banche, Cgia Mestre: prestiti solo a grandi imprese

In provincia di Venezia i prestiti bancari vanno a favore di grandi imprese e gruppi societari, anche se hanno molte sofferenze. Il tutto a discapito delle imprese più piccole che stanno alla finestra. «Nella nostra provincia il primo 10 per cento degli affidati, ovvero la migliore clientela , ha ricevuto al 30 settembre 2015, il 73,6 per cento del totale dei prestiti erogati alle imprese. Ma la quota di sofferenze che sono in capo a questo 10 per cento ammonta invece al 78,6 per cento del totale – spiega alla Nuova Venezia Roberto Borran, presidente della Cgia di Mestre – In buona sostanza, anche nel nostro territorio i soldi vanno ai poteri forti che comunque dimostrano di avere livelli di solvibilità molto contenuti».

In provincia di Venezia i prestiti hanno riguardato 56.077 imprese con 12.244 casi di sofferenza che rappresentano il 21,8 per cento. «Salvo qualche rara eccezione – continua Bottan – questo dieci per cento di maggiori affidati non è composto da piccoli imprenditori, famiglie o lavoratori autonomi ma da grandi società e gruppi industriali. Non vorremmo che questa anomalia fosse ascrivibile al fatto che nella stragrande maggioranza dei casi nei consigli di amministrazione dei principali istituti di credito sono presenti quasi esclusivamente grandi capitani d’industria o i loro manager». Stasera alle 20.30 nella sede della Cgia di Mestre in via Torre Belfredo, si parlerà della questione con gli imprenditori.

Tags: ,