Emicrania addio, creato il vaccino per curarla

Un vaccino per curare l’emicrania? Sembra incredibile eppure, per la prima volta in Europa, uno studio condotto dall’IRCCS San Raffaele Pisana di Roma l’ha creato. Questo vaccino è in grado di curare il disturbo cronico dell’emicrania (sintomi, trattamento e nuovi farmaci) individuando con precisione il colpevole. A sperimentarlo, una giovanissima ragazza italiana affetta dalla patologia.

Il professor Piero Barbati, responsabile del Centro per la diagnosi e la terapia delle cefalee e del dolore del san Raffaele, spiega: «è la prima medicina specificamente preventiva per l’emicrania. Per la prima volta abbiamo una cura specifica, una terapia biologica, come quelle che vengono impiegate nella cura dei tumori che agisce in modo specifico. Abbiamo riscontrato anche un elevato grado di tollerabilità, simile a quella del placebo, che praticamente non ne ha. Il farmaco è un anticorpo monoclonale iperselettivo che agisce come un vero e proprio cecchino perché è in grado di individuare con estrema precisione il colpevole dell’emicrania prima che inneschi il meccanismo che la provoca. I primi risultati sono molto promettenti perché indicano una riduzione degli attacchi superiore al 62 per cento dopo 3 mesi».

Tags: