Riforma popolari, Tar sconfessa Adusbef & C

In vista dell’assemblea per la trasformazione in Spa, aumenta ancora l’importo del prossimo aumento di capitale della Banca Popolare di Vicenza. La somma complessiva aumenta infatti da 1.500 milioni a 1.763 milioni di euro. Una crescita del 17,5 per cento pari a 263 milioni di euro dovuta all’opzione di sovrallocazione prevista nell’ambito del processo di quotazione e agli strumenti per l’incentivazione e la fidelizzazione degli azionisti. L’aumento di capitale è garantito fino a 1,5 miliardi da un consorzio di 4 banche guidato da Unicredit: si tratta di Bnp Paribas, Deutsche Bank, Jp Morgan e Mediobanca.

Ma la notizia fresca arriva dal Tar del Lazio. Il tribunale ha infatti bocciato il ricorso presentato da Adusbef e Federconsumatori che chiedeva di rinviare alla Consulta, in quanto incostituzionale, la riforma del governo che obbliga le banche popolari alla trasformazione in Spa. (In foto il presidente di Adusbef, Elio Lannutti)