BpVi e Veneto Banca, quali rimedi legali?

Pubblichiamo una nota dell’Associazione Soci Banche Popolari Venete sui rimedi legali disponibili ai soci di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca.

I tipi di azione possibile sono di tipo penale e civile.

1) azione penale: il socio che abbia comperato le azioni negli ultimi anni può fare ricorso alla azione penale per truffa contro i vertici delle banche e contro chi ha certificato il bilancio di BpVi e Veneto Banca (Pricewaterhouse e KPMG). La azione penale ha un termine di prescrizione piuttosto ridotto: 7,5 anni.

Il socio in tal caso deve presentare un esposto-denuncia per truffa e successivamente, se i soggetti ritenuti colpevoli verranno rinviati a giudizio, potrà costituirsi parte civile, ricevendo quindi una somma di denaro determinata equitativamente dal giudice in un separato procedimento. La azione penale, sempre per truffa, può essere prevista anche per il caso di false comunicazioni sociali, come nel caso in oggetto nel quale i vertici delle due banche hanno prospettato una situazione patrimoniale diversa da quella reale, inducendo ad investire i risparmiatori in una azienda che non aveva la solidità e la redditività prospettata nei bilanci presentati;

2) azione civile: il socio puo’ chiedere la nullità del contratto se ritiene (e dimostra al giudice) che il proprio profilo MIFID ( quel documento che tutti i risparmiatori devono sottoscrivere all’atto della compravendita di strumenti finanziari) non è adeguato all’investimento. Nel caso ad esempio di una persona anziana si può dimostrare che il proprio profilo di rischio non era adeguato all’acquisto di strumenti di rischio quali sono le azioni di BpVi e Veneto Banca. In tal caso il contratto di acquisto è nullo e la banca sarà condannata a restituire le somme investite (maggiorate degli interessi legali) al risparmiatore. Trattandosi di nullità del contratto la azione non si prescrive.

Il costo di un procedimento civile è superiore al costo del procedimento penale e anche i tempi per arrivare a sentenza sono piu’ lunghi. L’azione penale, come detto, si prescrive in 7,5 anni rendendo di fatto questa strada difficile da percorrere per chi avesse acquistato le azioni tempo addietro.

Associazione Soci Banche Popolari Venete

Tags: , , ,

Leggi anche questo