BpVi, Die Welt: «Iorio salvatore»

La stampa estera elogia il nuovo corso inaugurato in Banca Popolare di Vicenza dall’ad Francesco Iorio. «Iorio si cimenta come salvatore e incassa i primi successi. Dall’inizio dell’anno la situazione si è stabilizzata. I depositi sono aumentati nuovamente di 2,5 miliardi di euro», scrive Tobias Bayer per il quotidiano tedesco Die Welt. Nell’articolo il giornale racconta il «Profondo mutamento per le banche popolari italiane» (“Gewaltiger Umbruch für Italiens Volksbanken”) soffermandosi proprio sul caso vicentino al centro di «un cambiamento che genera un mix di nostalgia, ira e vaghe speranze».

Il quotidiano tedesco allarga poi la sua analisi al mondo bancario italiano in generale: «sul mercato bancario italiano è in atto il più grande cambiamento dell’ultimo ventennio – prosegue l’articolo – Al posto di famiglie di fornai come i Bonomo, artigiani o industriali dell’hinterland italiano, in un tale scenario avrebbero voce in capitolo banchieri e fund manager di Londra, New York o Parigi».