1° Marso, si festeggia il “Cao de ano Veneto”

Da segnare in agenda!

La parola calendario deriva dal latino “calendarium”, un registro dove venivano scritti i pagamenti di interessi o le restituzioni dei capitali dei prestiti che di solito avvenivano al primo giorno dei mesi romani, le “calende”. Per otto secoli, fino all’arrivo di Napoleone nel 1797, il capodanno veneto della Repubblica Serenissima si celebrò il primo di Marzo. Da 10 anni a questa parte il Capodanno Veneziano è stato riportato in auge e veniva solitamente celebrato presso Cà Pier. Dall’anno scorso invece si è spostato in Peschiera a Rialto con una festa ricca di appuntamenti: musica ed intrattenimento, magnar e bever, il tutto organizzato e gestito da alcune associazioni veneziane e venete.

Per maggiori informazioni clicca qui.

Tags: