Mose, Consorzio a Mazzacurati: paghi debiti

L’ex presidente del Consorzio Venezia Nuova, Giovanni Mazzacurati, è stato chiamato dallo stesso Consorzio a saldare 320.237 euro di debiti per le azioni mai pagate della Tethis, acquistato otto anni fa attraverso una sua società. Nel settembre del 2014 Mazzacurati aveva comunicato al Consorzio di «non essere nella possibilità di adempiere al pagamento». La vicenda emerge dal bilancio 2015 del Cvn che fa il punto ad un anno e mezzo dopo gli arresti dello scandalo Mose.

Un bilancio che torna in attivo, con un saldo positivo di 970.043 euro, dopo il “rosso” di 28 milioni 798 mila euro registrato nel 2014. Tagli drastici sono stati effettuati anche sul fronte del personale il cui costo complessivo è stato ridotto da 15 milioni a meno di 10 milioni di euro. I dirigenti sono stati tagliati da 9 a 2, ed è stata abolita abolita la figura del direttore generale. Il bilancio fissa infine la data ultima per la conclusione dei lavori del Mose al giugno 2018.

Tags: ,