Possamai (Lega): «eradicare nutrie»

Impedire il proliferare indiscriminato delle nutrie. Questo l’obiettivo di un progetto di legge presentato dal consigliere regionale della Lega Nord, Gianpiero Possamai. «La nutria è una vera e propria calamità – spiega l’esponente leghista – un roditore particolarmente dannoso, originario del sud America, la cui diffusione nel nostro territorio è avvenuta a seguito di fughe di esemplari da alcuni allevamenti intensivi, espandendosi nella pianura padana, ed ora anche nella fascia prealpina. La legge nazionale 221 del 28 dicembre 2015 – ricorda Possamai – ha riportato le competenze di gestione delle nutrie in capo alle regioni, ed era necessario un veloce intervento legislativo regionale per stabilire chi fa cosa, ed agire con efficacia per impedirne, il proliferare indiscriminato».

Il pdl propone il diretto coinvolgimento delle Province che, avranno il compito di predisporre i piani di contenimento delle nutrie ed organizzeranno le modalità di raccolta e lo smaltimento delle carcasse. Alla Regione spetterà il compito di sovrintendere e di verificare l’efficacia degli interventi mediante il monitoraggio delle popolazioni. «È previsto – precisa il consigliere leghista – che l’abbattimento degli esemplari possa avvenire da parte degli agenti di polizia provinciale, polizia locale, guardie volontarie venatorie, operatori di vigilanza idraulica, cacciatori , ma anche da parte dei proprietari e conduttori dei fondi agricoli, purché in possesso di porto d’armi. Questa specie, inoltre – conclude Possamai – si può rivelare pericolosa non solo perché mette a rischio la tenuta gli argini dei fiumi, minandone le fondamenta e creando un enorme pericolo alle nostre case, ma è anche responsabile della diffusione della leptospirosi, malattia con alto grado di mortalità per l’uomo.  La necessità di contenere la diffusione della nutria è nota e da tempo, ed ora si potrà impedirne, con metodi selettivi il proliferare indiscriminato».