Tav Verona, Iricav2 diserta incontro: ira M5S

Il rappresentante di Iricav 2, general contractor del progetto Tav  nella tratta Verona-Bivio Vicenza, non si è presentato all’incontro istituzionale indetto dal presidente della settima circoscrizione (San Michele, Porto San Pancrazio, Madonna di Campagna) Francesco Carcangiu (M5S) per il 24 febbraio scorso. Parte così la protesta dei 5 Stelle: «il rappresentante ne ha dato comunicazione soltanto poche ore prima dell’incontro pubblico – denuncia sull’Arena il capogruppo del M5S in Consiglio comunale, Gianni Benciolin – per le procedure in materia di codice degli appalti e di Valutazione di impatto ambientale i privati esecutori dell’opera sono tenuti a presentare il progetto e rendere edotti i cittadini».

«L’incontro organizzato il 24 febbraio, essendo stato promosso da una circoscrizione che è una emanazione del Comune di Verona, aveva a tutti gli effetti un carattere istituzionale, pur se aperto al pubblico del territorio circoscrizionale – sottolinea infine Carcangiu -, e quindi ci saremmo aspettati la presenza del rappresentante di Iricav 2». I due rappresentanti pentastellati hanno quindi presentato al Comune una richiesta di diffida per Iricav 2.

Tags: ,