Foto sui social, figli denunceranno genitori?

Ormai sui social network si trova veramente di tutto. Ma uno degli argomenti più polemici degli ultimi mesi sembra essere la bagarre dei genitori che postano le foto dei propri figli su Facebook. Orgoglio, ingenuità e sotto sotto anche voglia di like facili: i motivi sono molteplici ma sono in molti a pensare che i bambini dovrebbero stare lontani dal mondo pericolo ed incontrollabile dei social il più possibile. E soprattutto, i genitori non si chiedono mai se, una volta cresciuto, all’ “ex-bambino” in questione farà piacere avere la sua vita esposta sui social dal compleanno al “momento vasino”. Come spiega l’Huffington Post, in Francia è stata creata una legge sulla privacy che prevede che il figlio possa far causa ai genitori e portarli a scontare una condanna di un anno di carcere o il pagamento di una multa di 45mila euro.

La polizia postale si dichiara molto preoccupata tanto da aver pubblicato un messaggio su Facebook in cui invitata le mamme e i papà a smettere di pubblicare foto dei loro bambini e a non rispondere a catene create proprio con l’intento di diffondere immagini. Ricordate che postare foto dei vostri figli non è sicuro. È importante proteggere la privacy dei minori e la loro immagine nei social network. Per i genitori che sottovaluteranno il problema la legge non farà sconti: pubblicare dettagli intimi della vita privata altrui, senza il consenso del soggetto in questione, potrà essere motivo di condanna penale.

 

Tags: