Castelvecchio, “l’anteprima” di Verona Pulita

In seguito alla notizia degli arresti dei colpevoli della rapina al museo di Castelvecchio, alcune gigantografie con l’immagine del “Ritratto di giovane con disegno infantile” di Giovanni Caroto sono stati srotolati l’altra notte dal leader di Verona Pulita, Michele Croce, alle mura di Castelvecchio e in piazza Erbe. Il messaggio è chiaro: il movimento politico guidato dall’avvocato veronese non dimentica che i quadri devono ancora essere recuperati.

Il tempismo del blitz non è casuale: «ero in contatto con qualcuno degli inquirenti visto che avevo segnalato e riportato alcune lettere che mi erano arrivate e che fornivano alcune piste -commenta Croce sull’Arena -. Io non ho fatto altro che farle avere alla Procura. Non ho alcun merito. Ma questa mia collaborazione mi ha permesso di sapere che ci sarebbero stati gli arresti e quindi di mettere a segno il blitz evocativo».

Tags: ,