Veneto Banca, oltre 1 milione a Galan senza garanzie

L’ex governatore del Veneto Giancarlo Galan, ricevette 1 milione e 850 mila euro di crediti accordati da Veneto Banca senza che questa avesse chiesto alcuna garanzia di partenza. «L’affidamento iniziale di un milione in favore di Margherita srl (la società di Galan e della moglie Sandra Persegato, ndr) era avvenuto senza garanzie», scrive in un’ordinanza il giudice veneziano Roberta Marchiori. «Sono poi state concesse linee di credito per somme rilevanti e di gran lunga superiori al capitale della società praticamente inattiva senza garanzia alcuna, ottenendola solo nell’ottobre 2013», ha aggiunto il magistrato. Un prestito concesso proprio mentre il valore dei titoli della banca crollava di oltre l’80% gettando sul lastrico molti piccoli risparmiatori.

Il trattamento di favore verso Galan si evince anche dal fatto che la banca di Montebelluna chiudeva un occhio sulle rate che l’ex governatore non pagava. «A fronte del mancato pagamento del primo rateo previsto per il 31 dicembre 2013 la banca modifica le condizioni rinviando la prima scadenza al 31 dicembre 2014 – , dice Marchiori sul Corriere del Veneto – Fosse successo a un comune mortale sarebbe finita in un altro modo».

Tags: , ,

Leggi anche questo