Giornata mondiale del sonno, dormiglioni unitevi!

Oggi, 18 marzo, si celebra la giornata mondiale del sonno, detta all’inglese la World Sleep Day. “Il buon sonno è un sogno raggiungibile“, è questo il motto scelto per l’edizione 2016. Oltre ad essere una giornata dedicata tutti i dormiglioni, è anche un’occasione per sensibilizzare sulle problematiche opposte ovvero non riuscire a dormire. In Italia nove milioni soffrono di insonnia cronica, mentre negli ultimi 50 anni si è registrata una riduzione media del riposo giornaliero di circa due ore. A lanciare l’allarme sono le associazioni di medici ed esperti: la riduzione di sonno contribuisce a favorire obesità, diabete, ipercolesterolemia, depressione ed è tra le cause di eventi quali infarto e ictus.

«In giornate sempre più lunghe e fitte di impegni, la necessaria attenzione al sonno è sempre più carente perchè considerato come un momento di vita perso», ha spiegato Pierluigi Innocenti, neurologo e presidente di Assirem (Associazione scientifica per la cura dei disturbi del sonno). «Molte importanti funzioni invece si svolgono prevalentemente durante il sonno, come la produzione di alcuni ormoni e il consolidamento della memoria», ha concluso. Gli esperti hanno notato che buona parte dei casi di insonnia è dovuta a scelte alimentari sbagliate. Sono da evitare, quindi, tutti quei cibi che stimolano e “svegliano” il sistema nervoso, come formaggi stagionati, bevande gassate e alimenti a base di zuccheri raffinati.

Tags: